Legge regionale 3 novembre 2004, n. 21


  • Ricorso (giudizio di legittimità costituzionale in via principale)
    • Numero Ricorso: 8
    • Anno Ricorso: 2005
    • Numero sentenza: 49
    • Anno sentenza: 2006
    • Gazzetta ufficiale:
    • Abstract: Sentenza n. 49 del 2006
      Ricorrente: Presidente del Consiglio dei ministri
      Resistente: Regione Umbria
      Disposizioni impugnate: L.R. Umbria 3 novembre 2004, n. 21 (Norme sulla vigilanza, responsabilità, sanzioni e sanatoria in materia edilizia), limitatamente all’art. 20, comma 1, lettere a) e c); all’art. 21, comma 1, lettere c), d) e) ed h); agli artt. 19 e 27, comma 4 (tali ultime due disposizioni sono impugnate in virtù della loro asserita «connessione” con le altre).
      Limiti violati: artt. 3 (sotto diversificati profili), 42, 81, 97, 117, secondo comma, lettere a), e), l), s), 117, terzo comma, 119 della Costituzione, nonché del principio di autonomia degli enti locali.
      Decisione della Corte: non fondate le questioni relative alla legittimità dell’art. 20,
      comma 1, lettera c) della legge della Regione Umbria n. 21 del 2004, giacché “dal tenore letterale
      della disposizione impugnata emerge chiaramente che la data del 2 ottobre in essa contenuta è
      riferita alla vigenza delle norme urbanistiche e degli strumenti urbanistici rispetto ai quali devono
      essere valutati gli interventi, e non già rispetto all’epoca dir realizzazione degli stessi. Quest’ultima
      è infatti fissata dallo stesso art. 20 al 31 marzo 2003, in conformità con quanto disposto dall’art. 32
      del decreto-legge n. 269 del 2003”. Tale norma non è pertanto in contrasto né con l’art. 117, terzo
      comma, Cost, in quanto rispettosa del principio posto dall’art. 32, comma 25, del decreto-legge n.
      269 del 2003; né con l’art. 117, secondo comma, lettera l), Cost., in quanto non invasiva della
      competenza esclusiva dello Stato in materia di ordinamento civile e penale.
    • Materie
      • Territorio ambiente e infrastrutture
        • Attività edilizia
        • Lavori pubblici
        • Politica per la casa
    • Documenti
    • Allegati