Legge regionale 7 marzo 2014, n. 2


Legge regionale n.2 del 7 marzo 2014

Date di vigenza

09/03/2014 entrata in vigore

Documento vigente

Regione Umbria
Legge regionale 7 marzo 2014 , n. 2
Ulteriori modificazioni della legge regionale 16 febbraio 2010, n. 14 (Disciplina degli istituti di partecipazione alle funzioni delle istituzioni regionali (Iniziativa legislativa e referendaria, diritto di petizione e consultazione)).
Pubblicazione: Bollettino Ufficiale n. 11 del 08/03/2014

L'Assemblea legislativa ha approvato. La Presidente della giunta regionale promulga la seguente legge:

Art. 1

(Modificazione dell' articolo 41 della legge regionale 16 febbraio 2010, n. 14 )

1. Dopo il comma 3 dell'articolo 41 della legge regionale 16 febbraio 2010, n. 14 (Disciplina degli istituti di partecipazione alle funzioni delle istituzioni regionali (Iniziativa legislativa e referendaria, diritto di petizione e consultazione), è aggiunto il seguente:
 
" 3 bis. L'ipotesi di sospensione di cui alla lettera c), comma 1, dell'articolo 28 non si applica nel caso di referendum consultivo ai sensi dell' articolo 23, comma 1 dello Statuto . ".

Art. 2

(Modificazione dell' articolo 46 della l.r. 14/2010 )

1. Al comma 1 dell'articolo 46, della l.r. 14/2010 , le parole: " tra il 15 aprile e il 30 giugno " sono sostituite dalle seguenti: " ricadente nel periodo compreso tra i trenta e i centoventi giorni dalla data del medesimo decreto di indizione del referendum ".

Art. 3

(Modificazione dell' articolo 47 della l.r. 14/2010 )

1. L' articolo 47 della l.r. 14/2010 è sostituito dal seguente:
 
" Art. 47
 
(Rinvio)
 
1. Per lo svolgimento del referendum consultivo, fatto salvo quanto previsto dal comma 2, si osservano, in quanto applicabili, le disposizioni per lo svolgimento del referendum abrogativo di cui alla Sezione II.
 
2. Le ipotesi di sospensione di cui all'articolo 28 non operano nel caso di referendum consultivo per l'istituzione di nuovi comuni, per la fusione di comuni esistenti o per la modificazione delle circoscrizioni e delle denominazioni comunali, di cui alla presente Sezione.
".

Art. 4

(Modificazione dell' articolo 48 della l.r. 14/2010 )

1. Al comma 1 dell'articolo 48 della l.r. 14/2010 , le parole: " la risposta affermativa raggiunge la maggioranza degli aventi diritto " sono sostituite dalle seguenti: " la risposta affermativa raggiunge la maggioranza dei voti validamente espressi ".

Art. 5

(Decorrenza dell'efficacia)

1. Gli articoli 46, 47 e 48 della l.r. 14/2010 , come modificati dagli articoli 2, 3 e 4 della presente legge, si applicano anche ai referendum consultivi di cui alla sezione IV del Capo III della l.r. 14/2010 , avviati, ai sensi dell'articolo 43, comma 2, alla data di entrata in vigore della presente legge.

La presente legge è dichiarata urgente ai sensi dell' articolo 38, comma 1 dello Statuto regionale ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione.


La presente legge regionale sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Umbria.

Perugia, 7 marzo 2014

Marini