Legge regionale 26 maggio 1986, n. 20


LEGGE REGIONALE n.20 del 26 Maggio 1986 (1)

Atto abrogato

Regione Umbria
LEGGE REGIONALE n. 20 del 26 Maggio 1986 (1)
Disposizioni sul Bollettino Ufficiale della Regione dell'Umbria.
Pubblicazione: Bollettino Ufficiale n. 40 del 04/06/1986


ARTICOLO 1

Finalità

1. La presente legge regola la pubblicazione, nel Bollettino Ufficiale della Regione, delle leggi regionali e degli altri atti aventi contenuto normativo, al fine di favorire la massima diffusione tra i cittadini della produzione normativa regionale e di quella statale nelle materie di competenza della Regione.

ARTICOLO 2

Bollettino Ufficiale della Regione dell'Umbria

1. A cura della Presidenza della Giunta regionale è pubblicato il Bollettino Ufficiale della Regione dell'Umbria ( BUR).

2. Nella parte I del BUR sono pubblicati integralmente le leggi regionali e i regolamenti, nonchè gli atti contenenti indirizzi con carattere di generalità , rivolti ad amministrazioni pubbliche o a categorie di soggetti.

3. Nella parte II del BUR sono pubblicati gli estremi ed il dispositivo dei decreti del Presidente della Giunta regionale, nonchè gli estremi di tutte le deliberazioni della Giunta regionale e dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale; di tali atti si procede a pubblicazione integrale quando sia previsto da disposizioni di legge o su richiesta dell'organo deliberante; si procede in ogni caso a pubblicazione integrale per i protocolli di intesa tra la Regione ed altri Enti pubblici, quando abbiano rilevanza generale per le amministrazioni pubbliche o per categorie di soggetti.

4. Nella parte III del BUR sono pubblicati, quando concernano materie di interesse regionale, le leggi dello Stato, i decreti del Presidente della Repubblica, i decreti - legge, i decreti dei Ministri e del Presidente del Consiglio dei Ministri e le deliberazioni dei Comitati interministeriali; nella stessa parte sono altresì pubblicati, quando riguardino la Regione, gli atti di promovimento del giudizio della Corte costituzionale, nonchè i dispositivi delle sentenze della Corte costituzionale che dichiarino l'illegittimità costituzionale di leggi della Regione, ovvero di leggi od altri atti aventi forza di legge dello Stato, in materie di competenza regionale.

5. Nella parte IV del BUR sono pubblicati gli avvisi e i bandi di concorso della Regione e degli Enti da essa dipendenti, nonchè , quanto la pubblicazione sia obbligatoria per legge o richiesta dagli Enti, gli avvisi dei concorsi delle Province, dei Comuni e degli altri Enti locali.

6. Nella parte V del BUR sono pubblicati gli estremi delle determinazioni del Comitato regionale di controllo sugli atti degli Enti locali e delle sue Sezioni, concernenti l'annullamento degli atti.

7. Nella parte VI del BUR sono pubblicati l'ordine del giorno delle sedute del Consiglio regionale e le proposte di atti legislativi, regolamentari ed amministrativi di carattere generale, con la indicazione degli eventuali incontri partecipativi e dei termini entro cui le procedure di partecipazione debbono essere espletate.

ARTICOLO 3

Testi coordinati

1. Quando una legge, un regolamento o un qualsiasi atto avente contenuto normativo disponga la soppressione, l'aggiunta o la sostituzione di una o più parole nel corpo di una preesistente espressione normativa, la Presidenza della Giunta provvede alla pubblicazione nel BUR, in calce al provvedimento modificativo, anche dell'intera norma nel nuovo testo risultante dalle modificazioni apportate, le quali sono stampate in modo caratteristico.

2. Quando una legge, un regolamento o un qualsiasi atto avente contenuto normativo abbia subito diverse e complesse modificazioni disposte nelle forme indicate nel precedente comma, la Presidenza della Giunta regionale predispone quanto prima, per la pubblicazione nel BUR, un testo aggiornato della legge o dell'atto, nel quale le modificazioni siano stampate in modo caratteristico e ne sia specificata la fonte.

ARTICOLO 4

Rinvii

1. Quando una legge, un regolamento o un qualsiasi atto avente contenuto normativo contenga numerosi rinvii a preesistenti disposizioni normative, la Presidenza della Giunta provvede a far pubblicare nel BUR, in calce alla legge, al regolamento o all'atto, il testo delle norme cui viene effettuato il rinvio.

2. Quando il numero dei rinvii non sia tale da rendere necessario quanto disposto al precedente comma, si provvede alla pubblicazione, in calce alla legge, al regolamento o all'atto, dell'elenco delle disposizioni cui viene effettuato il rinvio.

ARTICOLO 5

Raccolta dei numeri del Bollettino Ufficiale della Regione dell'Umbria

1. La Regione provvede annualmente alla raccolta in volume dei numeri del Bollettino Ufficiale, suddivisi in:

a) Parti I - II - III - IV;

b) Parte V;

c) Parte VI.

ARTICOLO 6

Attività di informazione legislativa

1. La Regione opera per realizzare la più ampia diffusione del BUR, sia mediante iniziative di informazione e di promozione di abbonamenti presso istituzioni, Enti, privati singoli o associati, sia mediante convenzioni con rivendite private, sia mediante rivendita in proprio a cura del competente ufficio della Presidenza della Giunta regionale.

2. Il BUR esce con periodicità settimanale il mercoledì e, ogniqualvolta si renda necessario, in edizione straordinaria.

ARTICOLO 7

Termini per la pubblicazione

1. La pubblicazione delle leggi e dei regolamenti regionali nel BUR avviene quanto prima, subito dopo la loro promulgazione.

2. Salvo ogni diverso termine stabilito con legge, la pubblicazione degli altri atti è effettuata entro trenta giorni dalla richiesta o dalla conclusione del relativo procedimento.

ARTICOLO 8

Raccolta delle leggi regionali

1. A cura dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, la Regione pubblica il volume "Le leggi della Regione dell'Umbnria nel testo vigente", nella veste editoriale a schede sostituibili, con cui si procede ad aggiornamento continuo del testo delle leggi regionali sia a seguito di abrogazione, sia a seguito di aggiunte o di modificazioni, nonchè all'inserimento delle nuove leggi via via approvate.

2. Detta pubblicazione viene realizzata ad uso dei consiglieri regionali, dei gruppi consiliari, degli uffici della Regione e può essere fornita anche ad altri Enti pubblici, ad operatori del diritto, ad istituzioni culturali e di ricerca, a privati singoli ed associati.

3. La fornitura è gratuita per tutti i soggetti pubblici, onerosa per i privati.

ARTICOLO 9

Norma finanziaria

1. All'onere per l'attuazione della presente legge si fa fronte con lo stanziamento annuale del cap.600 del bilancio preventivo della Regione, la cui entità è stabilita a norma dell'art. 5, secondo comma, della legge regionale di contabilità 3 maggio 1978, n. 23.


Note della redazione

(1)  - 

Abrogata dalla L.R. 23 gennaio 1987, n. 12, art. 10, comma 4