Date di vigenza

16/05/2006 entrata in vigore mostra documento vigente dal 16/05/2006
19/07/2007 modifica mostra documento vigente dal 19/07/2007
09/01/2014 abrogazione mostra documento vigente dal 09/01/2014

Documento vigente dal 19/07/2007

Regione Umbria
REGOLAMENTO REGIONALE 12 maggio 2006 ,n. 4
Trattamento dei dati personali, sensibili e giudiziari di competenza della Giunta regionale, delle aziende sanitarie, degli enti ed agenzie regionali e degli enti vigilati dalla Regione.
Pubblicazione: Bollettino Ufficiale n. S.o. n. 1 al n. 23 del 15/05/2006

La Giunta regionale ha approvato. La Presidente della Giunta regionale Emana il seguente regolamento:

Art. 1

Oggetto.

1. Il presente regolamento, ai sensi degli articoli 20 e 21 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e nel rispetto della legge regionale 2 maggio 2006, n. 7 , identifica i tipi di dati e le operazioni eseguibili da parte della Giunta regionale, nonché da parte delle aziende sanitarie della Regione Umbria, degli enti e agenzie regionali e degli altri enti per i quali la Regione esercita poteri di indirizzo e controllo, compresi gli enti che fanno riferimento a due o più Regioni nello svolgimento delle loro funzioni istituzionali, con riferimento al trattamento di dati sensibili e giudiziari, effettuati per il perseguimento delle rilevanti finalità di interesse pubblico individuate da espressa disposizione di legge, ove non siano legislativamente specificati i tipi di dati e le operazioni eseguibili.

Art. 2

Disposizioni generali.

1. Ai fini del presente regolamento valgono le definizioni contenute nell' articolo 4 del D.Lgs. n. 196/2003 .

2. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali dell'interessato ed è compiuto quando, per lo svolgimento delle finalità di interesse pubblico, non è possibile il trattamento dei dati anonimi oppure di dati personali non sensibili o giudiziari.

Art. 3

Tipi di dati e di operazioni eseguibili.

1. I dati sensibili e giudiziari oggetto di trattamento, le finalità di interesse pubblico perseguite, nonché le operazioni eseguibili sono individuati, per i soggetti titolari di cui all' articolo 1 , negli elenchi e nelle schede di cui agli allegati A) e B) che fanno parte integrante e sostanziale del presente regolamento.

[ 2. ] [5]

2. I trattamenti dei dati personali sensibili e giudiziari, le finalità di interesse pubblico perseguite, nonché le operazioni eseguibili di cui al comma 1 , elencati nell'allegato A e descritti nelle schede da 1 a 35 dello stesso allegato, sono riferibili alla Giunta regionale, alle agenzie e enti regionali, agli enti vigilati e controllati dalla Regione ed in particolare:

a) alla Agenzia regionale per la protezione ambientale - ARPA;

b) all'Istituto zooprofilattico sperimentale dell'Umbria e delle Marche;

c) alla Agenzia regionale umbra per lo sviluppo e l'innovazione in agricoltura - ARUSIA;

d) alla Agenzia Umbria ricerche - AUR;

e) alla Agenzia per il diritto allo studio universitario - ADISU;

f) alla Agenzia di promozione turistica dell'Umbria - APT;

g) alle Aziende territoriali per l'edilizia residenziale delle province di Perugia e Terni - ATER;

h) agli Ambiti territoriali ottimali - ATO - di cui alla legge regionale 5 dicembre 1997, n. 43 e successive modificazioni e integrazioni;

i) al Consorzio di bonifica Val di Chiana romana e Val di Paglia;

l) al Consorzio della bonificazione umbra;

m) al Consorzio di Bonifica Tevere Nera;

n) alle Aree naturali protette di cui all' articolo 25 della legge regionale 3 marzo 1995, n. 9 e successive modificazioni e integrazioni;

o) alle Istituzioni di pubblica assistenza beneficenza - IPAB;

p) alle aziende unità sanitarie locali;

q) al Centro per la documentazione e ricerca antropologica in Valnerina e nella dorsale appenninica umbra - CEDRAV;

r) al Centro per le pari opportunità;

s) al Centro studi giuridici e politici;

t) all'Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea - ISUC;

u) all'Agenzia Umbria Sanità;

v) alle Agenzie per i servizi alla persona.".

[6]

3. I trattamenti dei dati personali sensibili e giudiziari, le finalità di interesse pubblico perseguite, nonché le operazioni eseguibili di cui al comma 1 , elencati nell'allegato B e descritti nelle schede da 1 a 41 dello stesso allegato, sono riferibili:

a) alle Aziende unità sanitarie locali;

b) alle Aziende ospedaliere;

c) agli Istituti di ricerca e cura a carattere scientifico;

d) alle Aziende universitarie operanti nell'ambito del Servizio sanitario nazionale.


Il presente regolamento è pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione ed entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e farlo osservare come regolamento della Regione Umbria.

Perugia, 12 maggio 2006

Lorenzetti


ALLEGATI:

Omissis (1)

[1]

Note sulla vigenza

[1] - Abrogazione da: Articolo 4 Comma 1 regolamento Regione Umbria 30 dicembre 2013, n. 7.

[5] - Sostituzione (testo eliminato) da: regolamento Regione Umbria 26 giugno 2007, n. 6.

[6] - Sostituzione (testo inserito) da: regolamento Regione Umbria 26 giugno 2007, n. 6.

Note in allegati

(1) - 

Gli allegati A) e B) sono modificati dagli articoli 2 e 3 del regolamento regionale 26 giugno 2007, n. 6