Date di vigenza

26/04/1980 entrata in vigore

Documento vigente

Regione Umbria
LEGGE REGIONALE, 8 Aprile 1980 n. 26
Pubblicazione: Bollettino Ufficiale n. 22 del 11/04/1980

Il Consiglio regionale ha approvato. Il Commissario del Governo ha apposto il visto. Il Presidente della Giunta regionale promulga la seguente legge:

ARTICOLO 1

1. Dopo il primo comma dell' art. 9 della legge regionale 15 gennaio 1973, n. 8 , modificata con legge regionale 20 marzo 1978, n. 8 , sono aggiunti i seguenti comma: " E' in facoltà del consigliere regionale che abbia esercitato il mandato per l' intera legislatura di effettuare versamenti volontari fino alla concorrenza di cinque anni di contribuzione per ogni legislatura ".

2. Le facoltà di cui ai comma precedenti competono anche agli aventi causa elencati all' art. 14.

ARTICOLO 2

1. L' art. 21 della legge regionale 15 gennaio 1973, n. 8 , già modificato all' art. 15 della legge regionale 20 marzo 1978, n. 8 , è sostituito dal seguente: " Alla morte del consigliere in carica il fondo corrisponde, a chi ne ha diritto tra le persone indicate nell' art. 14, un contributo pari ad una mensilità dell' indennità consiliare per ogni anno di contribuzione con gli stessi criteri di cui all' art. 20/ bis ".


La presente legge regionale sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione dell'Umbria.

Perugia, 8 aprile 1980

MARRI