Atto abrogato

Regione Umbria
LEGGE REGIONALE n. 30 del 7 Giugno 1982 (1)
Istituzione di un ruolo speciale transitorio.
Pubblicazione: Bollettino Ufficiale n. 34 del 10/06/1982


ARTICOLO 1

Ruolo speciale transitorio.

1. Il personale in servizio alla data di entrata in vigore della presente legge in quanto assunto entro il 30 novembre 1980 ai sensi dell' art. 1 della legge regionale 8 aprile 1980, n. 27 , è immesso, a domanda, in un ruolo speciale transitorio, che è dotato degli stessi livelli funzionali - retributivi del ruolo unico regionale secondo i contingenti determinanti dal successivo art. 2, con deliberazione della Giunta regionale, previo concorso di idoneità ai profili professionali previsti nei livelli funzionali per i quali è avvenuta l'assunzione.

2. Il concorso, esperito dalle commissioni d'esame costituite ai sensi dell' art. 1 della legge regionale 17 maggio 1980, n. 45 , consiste in una prova pratica e in un colloquio per i profili professionali del terzo e quarto livello e in una prova scritta e in un colloquio per i profili professionali del quinto e sesto livello.

3. Il personale di cui al primo comma può partecipare al concorso per il livello funzionale terzo se in possesso del titolo di compimento dell'obbligo scolastico, per il livello quarto se in possesso della licenza di scuola media dell'obbligo, per il livello quinto se in possesso del diploma di scuola secondaria superiore e per il livello sesto se in possesso del diploma di laurea.

4. E'altresì disposta, a domanda, l'immissione nel predetto ruolo speciale transitorio del personale assunto entro il 30 novembre 1980 per lo svolgimento delle attività di informazione socio - economica previste dagli artt. 37, 38 e 40 della legge regionale 20 luglio 1979, n. 38 , che risulti in servizio presso gli uffici regionali alla data di entrata in vigore della presente legge.

5. L'immissione è disposta, con le modalità di cui ai commi precedenti, previo concorso per prova scritta e colloquio per n. 7 posti di sesto livello funzionale.

6. Il personale di cui al precedente comma può partecipare al concorso se in possesso dell'attestato di informatore socio - economico di cui all' art. 47 della legge regionale 20 luglio 1979, n. 39 .

7. Il ruolo speciale transitorio cessa con l'esaurimento dei contingenti e, comunque, con il 31 dicembre 1985.

ARTICOLO 2

Contingenti del ruolo speciale transitorio.

1. I contingenti per livello funzionale del ruolo speciale transitorio sono così determinati:
 
- livello terzo: 2;
 
- livello quarto: 5;
 
- livello quinto: 32;
 
- livello sesto: 10.

2. La dotazione globale del predetto ruolo è di 49 posti, dei quali 42 sono riservati al personale di cui al primo comma dell'art. 1.

ARTICOLO 3

Trattamento economico.

1. Al personale immesso nel ruolo speciale transitorio si applicano tutte le norme relative allo stato giuridico ed economico del personale regionale di ruolo.

ARTICOLO 4

Utilizzazione del personale del ruolo speciale transitorio.

1. Il personale immesso nel ruolo speciale transitorio ai sensi del primo comma dell'art. 1 continuerà a svolgere la propria attività, con compiti e funzioni propri dei livelli funzionali e dei profili professionali per i quali è stato superato il concorso, presso i servizi regionali e gli enti locali secondo il piano di utilizzazione approvato dal Consiglio regionale ai sensi dell' art. 1 della citata legge regionale n. 27/ 80 , fino alla completa attuazione dei programmi operativi relativi alla rinascita della Valnerina.

2. Il personale di cui al quarto comma dell'art. 1 verrà utilizzato nel servizio regionale di informazione socio - economica previsto dall' art. 38 della legge regionale 20 luglio 1979, n. 38 , e in collegamento con esso, nei servizi connessi al sistema informativo regionale per la programmazione( SIRP), istituito con legge regionale 24 marzo 1980, n. 21 .

ARTICOLO 5

Immissione nei ruoli regionali.

1. Il passaggio dal ruolo speciale transitorio al ruolo unico regionale può avvenire solo per pubblico concorso ai sensi delle norme regionali vigenti.

2. Agli effetti della partecipazione ai concorsi pubblici, al personale inserito nel ruolo speciale transitorio non si applicano le norme relative ai limiti di età.

ARTICOLO 6

Proroga contratti in scadenza.

1. I contratti a tempo determinato stipulati ai sensi dell' art. 1 della legge regionale 8 aprile 1980, n. 27 , già prorogati per 12 mesi ai sensi della legge regionale 1º luglio 1981, n. 36 , nonchè quelli stipulati ai sensi dell' art. 49 della legge regionale 20 luglio 1979, n. 38 , che venissero a scadere prima della conclusione delle operazioni concorsuali previste dall'art. 1 della presente legge, sono prorogati, alle stesse condizioni, sino alla data dei provvedimenti di immissione nel ruolo speciale transitorio.

ARTICOLO 7

Norma finanziaria.

1. All'onere per la proroga dei contratti di cui all' art. 1 della legge regionale 8 aprile 1980, n. 27 , disposta con l'art. 6 della presente legge, si fa fronte con lo stanziamento del cap. 285 dello stato di previsione della spesa del bilancio regionale dell'esercizio 1982, che viene integrato di lire 250 milioni mediante prelevamento dal fondo globale iscritto al cap. 9700 dello stesso bilancio (elenco n. 4 allegato al bilancio 1982, n. d'ord. 4).

2. All'onere per la proroga dei contratti di cui all' art. 49 della legge regionale 20 luglio 1979, n. 38 , disposta con lo stesso art. 6 della presente legge, si fa fronte con la disponibilità dello stanziamento iscritto al cap. 3590 dello stato di previsione della spesa del bilancio regionale dell'esercizio 1982.

3. A decorrere dalla data di immissione nel ruolo speciale transitorio istituito con la presente legge, l'onere graverà sul cap. 280 sello stato di previsione della spesa del bilancio regionale, nell'ambito della disponibilità di cui al primo settore, secondo programma, progetto 2/ A, del bilancio pluriennale della Regione approvato con legge regionale 7 aprile 1982, n. 17 .

4. Al bilancio di previsione dell'esercizio sono apportate le seguenti variazioni:
 
STATO DI PREVISIONE DELLA SPESA
 
Variazioni in aumento
 
Cap. 285 competenza L. 250.000.000 cassa L. 250.000.000
 
Variazioni in diminuzione
 
Cap. 9700 competenza L. 250.000.000 cassa L. 0
 
Cap. 6140 (Fondo di riserva di cassa) - L. 250.000.000
 
Totali competenza L. 250.000.000 cassa L. 250.000.000


La presente legge è dichiarata urgente ai sensi dell' art. 127 della Costituzione e dell'art. 65 dello Statuto regionale ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione.

Note della redazione

(1)  - 

Abrogata dalla L.R. 15 novembre 1999, n. 30, art. 2, comma 1, lett. cc)