Atto abrogato

Regione Umbria
LEGGE REGIONALE n. 39 del 11 Agosto 1982 (1)
Contributi per migliorare la sicurezza e la conservazione delle strade.
Pubblicazione: Bollettino Ufficiale n. 49 del 18/08/1982


Art. 1

Fondo annuale

1. E'autorizzata la costituzione di un fondo annuale per " Contributi per migliorare la sicurezza e la conservazione delle strade".

2. L'ammontare del fondo viene determinato annualmente dal 1983 con legge di bilancio della Regione, a norma dell'art. 5, secondo comma, della legge regionale di contabilità 3 maggio 1978, n. 23.

Art. 2

Finalità

1. I contributi di cui all'articolo precedente sono erogati alle Province ed ai Comuni dell'Umbria per le seguenti finalità :

a) progettazione di sottovia e sopravvia, su strade comunali e provinciali interessanti la Ferrovia Centrale Umbria;

b) realizzazione di strade secondarie di raccordo con attraversamenti protetti sulla Ferrovia Centrale Umbra, per l'eliminazione di passaggi a raso sulla linea ferroviaria;

c) progettazione e realizzazione di opere di risanamento conservativo della viabilità nei centri storici;

d) manutenzione stradale dei tronchi Todi - Bastardo e Schifanoia - Branca.

Art. 3

Soggetti ammessi ai contributi

1. I contributi di cui alla lettera a) del precedente articolo sono erogati:

1) alle Province di Perugia e Terni per spese di progettazione di sottovia e sopravvia su strade provinciali e su strade inserite nei programmi della viabilità provinciale;

2) ai Comuni per spese di progettazione di sottovia e sopravvia su strade comunali, nonchè su strade di proprietà di altri Enti, purchè ricadenti nel territorio comunale.

2. I contributi di cui alla lettera b) del precedente articolo sono erogati ai Comuni con popolazione non superiore a 20.000 abitanti, con priorità per quelli con popolazione non superiore a 5.000 abitanti.

3. I contributi di cui alla lettera c) del precedente articolo sono erogati ai Comuni di cui al precedente comma con priorità per qualli che abbiano il centro storico sottoposto a tutela ai sensi della legge 29 giugno 1939, n. 1497 .

4. I contributi di cui alla lettera d) sono erogati alla Provincia di Perugia.

Art. 4

Domanda e termini per accedere ai contributi

1. Per accedere ai contributi di cui all'art. 2 i soggetti interessati devono presentare domanda entro il 15 maggio di ogni anno.

2. Il termine predetto è perentorio.

3. La Giunta regionale, sentita la competente commissione consiliare, provvede a stabilire entro il 30 giugno di ogni anno la graduatoria delle domande presentate.

4. Entro 180 giorni dalla comunicazione di ammissione ai contributi gli Enti interessati devono presentare alla Regione il progetto esecutivo e/ o il verbale di inizio dei lavori delle opere di cui all'art. 2.

Art. 5

Documentazione da allegare alla domanda

1. Per accedere ai contributi previsti dalle lettere a) e b) di cui all'art. 2 i soggetti interessati devono allegare alla domanda un preventivo di spesa, rispettivamente per la progettazione e la realizzazione delle opere, una relazione illustrativa che evidenzi gli effetti di sanatoria degli attraversamenti a raso insistenti sulla linea ferroviaria, una cartografia rappresentante l'intervento con scala a 1: 25: 000, nonchè una cartografia dello strumento urbanistico in cui sia riportato graficamente l'intervento previsto.

2. Per accedere ai contributi previsti dalla lettera c) di cui all'art. 2 i soggetti interessati devono allegare alla domanda un conto di previsione di spesa per la progettazione e la realizzazione delle opere, una relazione illustrativa dei lavori, nonchè idonea cartografia e documentazione fotografica.

3. Per accedere ai contributi previsti dalla lettera d) di cui all'art. 2 la provincia di Perugia deve allegare alla domanda un conto di previsione della spesa da sostenere annualmente per la manutenzione.

Art. 6

Ammontare dei contributi

1. La Giunta regionale provvede alla erogazione dei contributi in unica soluzione dopo l'adempimento di quanto previsto dall'ultimo comma dell'art. 4.

2. L'ammontare dei contributi concessi ai Comuni ed alla Provincie viene stabilito in misura non inferiore al 50 per cento delle spese.

Art. 7

Disposizioni transitorie

1. Per l'attuazione della presente legge è autorizzata - per il 1982 - la spesa di lire 597.000.000 in termini di competenza e di cassa con iscrizione al cap. 8995 - di nuova istituzione nel bilancio preventivo regionale dell'esercizio 1982 - denominato: " Contributi della Regione per la realizzazione di interventi intesi a migliorare la sicurezza e la conservazione delle strade" ( Tit. 2 - sez. 10 - rubr. 45 - categ. 3 - sett. 17 - tipo 1.1).

2. La quota di lire 40.000.000 dello stanziamento di cui al primo comma è riservata all'effettuazione di studi e ricerche concernenti la realizzazione di grandi infrastrutture viarie e il suo utilizzo è disposto dalla Giunta regionale.

3. La residua disponibilità di lire 557.000.000 è destinata come segue:
 
- lire 537.000.000 per gli interventi di cui al precedente art. 2 lett. b) e c);
 
- lire 20.000.000 per gli interventi di cui all'art. 2, lett. d).

4. Per accedere ai contributi di cui al comma precedente, i Comuni devono presentare domanda alla Giunta regionale entro 45 giorni dall'entrata in vigore della presente legge.

Art. 8

Norma finanziaria

1. Al bilancio preventivo regionale dell'esercizio 1982 sono apportate le seguenti variazioni, sia in termini di competenza che di cassa:
 
PARTE SPESA
 
In aumento - Cap. 8995 competenza L. 597.000.000, Cassa L. 597.000.000
 
PARTE SPESA
 
In diminuzione
 
- Cap. 5060 competenza L. 437.000.000, cassa L. 437.000.000
 
- Cap. 6140 cassa L. 160.000.000
 
Utilizzo a norma dell' art. 26 della legge regionale 3 maggio 1978, n. 23 , delle disponibilità dei fondi globali iscritti ai seguenti capitoli del bilancio di previsione dell'anno 1981:
 
- Cap. 9710 competenza L. 120.000.000
 
- Cap. 6121 competenza L. 40.000.000
 
TOTALE L. 597.000.000, cassa L. 597.000.000


Note della redazione

(1)  - 

Abrogata dalla L.R. 16 dicembre 1997, n. 46, art. 22, comma 1, lett. b)