Date di vigenza

30/04/2015 entrata in vigore

Documento vigente

Regione Umbria
REGOLAMENTO REGIONALE 9 aprile 2015 ,n. 6
Modifiche e integrazioni al regolamento regionale 19 ottobre 2012, n. 14 (Norme di attuazione della legge regionale 2 febbraio 2010, n. 6 (Disciplina della promozione della qualità nella progettazione architettonica)).
Pubblicazione: Bollettino Ufficiale n. 21 S.o.n. 3 del 15/04/2015

La Giunta regionale ha approvato. La Commissione consiliare competente ha espresso il parere previsto dall' articolo 39, comma 1 dello Statuto regionale . La Presidente della giunta regionale emana il seguente regolamento:

Art. 1

(Modificazioni all' art. 2 )

1. Al comma 1 dell'articolo 2 del regolamento regionale 19 ottobre 2012, n. 14 " Norme di attuazione della legge regionale 2 febbraio 2010, n. 6 (Disciplina della promozione della qualità nella progettazione architettonica) ", le parole: " su proposta " sono sostituite dalle seguenti: " previo parere ".

2. Al comma 3 dell'articolo 2 del r.r. 14/2012 , le parole: " , entro tre mesi dalla pubblicazione del bando di cui al comma 1, " sono soppresse.

3. Al comma 4 dell'articolo 2 del r.r. 14/2012 , le parole: " seleziona gli " sono sostituite dalle seguenti: " si esprime sugli ".

Art. 2

(Modificazioni all' art. 3 )

1. Al comma 2 dell'articolo 3 del r.r. 14/2012 , le parole: " , indipendentemente dal possesso di requisiti di carattere economico-finanziario o tecnico organizzativo, " sono soppresse.

2. Al comma 3 dell'articolo 3 del r.r. 14/2012 , dopo le parole: " aspetti tecnico-qualitativi " sono aggiunte le seguenti: " e di fattibilità ".

3. Al comma 4 dell'articolo 3 del r.r. 14/2012 , le parole: " nel rispetto della normativa vigente in materia " sono soppresse.

Art. 3

(Modificazioni all' art. 4 )

1. Il comma 1 dell'articolo 4 del r.r. 14/2012 è sostituito dal seguente: " 1. Qualora il comune o i comuni in forma associata interessati dal progetto vincitore affidino i successivi livelli di progettazione a soggetto diverso dal vincitore del concorso a tema, possono nominare garante dell'intervento il soggetto vincitore del concorso stesso. A tal fine nel quadro economico degli interventi può essere individuata una quota destinata all'espletamento dell'attività del garante. ".

2. Il comma 3 dell'articolo 4 del r.r. 14/2012 è abrogato.

Art. 4

(Modificazioni all'art. 6)

1. La lettera b) del comma 1 dell'articolo 6 del r.r. 14/2012 è sostituita dalla seguente: " b) il dirigente regionale in materia di urbanistica ".

2. Alla lettera c) del comma 1 dell'articolo 6 del r.r. 14/2012 la parola " tre " è sostituita dalla seguente: " due ".

3. Le lettere f) e g) del comma 1 dell'articolo 6 del r.r. 14/2012 sono abrogate.

4. Al comma 4 dell'articolo 6 del r.r. 14/2012 , le parole: " provenienti da fuori regione " sono soppresse.

Art. 5

(Modificazione ed integrazione all'art. 7)

1. Dopo la lettera d) del comma 1 dell'articolo 7 del r.r. 14/2012 , è aggiunta la seguente: " d bis) esprimere pareri su progetti, trasformazioni urbanistiche e proposte di pianificazione qualora richiesto dalla Giunta regionale. " 2. Alla lettera c) del comma 2 dell'articolo 7 del r.r. 14/2012 , dopo la parola " predispone " è aggiunta la seguente: " periodicamente ".


Il presente regolamento sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare come regolamento della Regione Umbria.

Perugia, 9 aprile 2015

Marini